Attività Sportive

Il Centro Nautico Bardolino è posizionato lungo il suggestivo lungolago di Bardolino a poca distanza dal centro storico.
E’ un’associazione sportiva dilettantistica e si identifica come centro di avviamento allo sport (C.A.S.) e, come tale, la sua attività di promozione verso i più giovani rappresenta il significato proprio dell’associazione stessa.
E’ affiliato alla federazione italiana vela (F.I.V.), alla federazione italiana canoa kayak (F.I.C.K.) ed alla federazione italiana canottaggio sedile fisso (F.I.C.S.F.), oltre ad essere iscritto alla Lega Bisse del Garda. Partecipa a tutte le maggiori competizioni sul territorio nazionale e ad alcune regate in campo internazionale.
Promotore ed organizzatore di numerose regate, è arrivato ad affermarsi come una delle maggiori società nautiche del nostro meraviglioso Lago di Garda.

L’attività agonistica del settore vela si articola nelle classi optimist, equipe, laser, 420 e 470, ottenendo importanti risultati in ciascuna di esse.
Il settore canoa si divide in imbarcazioni modello 420, per i più giovani, fino ad arrivare ad imbarcazioni di tipo olimpico, per i più esperti.
Non ultimo il settore della voga alla veneta con imbarcazioni a due remi e la bissa, imbarcazione caratteristica del nostro lago a quattro rematori sempre con voga alla veneta, che partecipa al suggestivo Campionato Bandiera del Lago generalmente con due equipaggi, negli ultimi anni, femminili: Bardolino e Preonda.

Impegnato ormai da più di vent’anni nell’insegnamento degli sport nautici a giovani e meno giovani, il Centro Nautico Bardolino rappresenta un valore per la comunità bardolinese, oltre ad essere un reale opportunità per tutti coloro i quali vogliono avvicinarsi all’affascinante mondo della nautica.

Vela Derive, monotipi e classi a crociera

Lo sport della vela si svolge soprattutto in regate, competizioni fra barche a vela in cui generalmente vince l’imbarcazione che riesce a percorrere il percorso di regata in minor tempo. Durante la regata, le regole stabiliscono dettagliatamente chi ha il diritto di rotta sugli altri e come i concorrenti devono rispondere a chi ha la precedenza. Al termine della regata, chi ritiene di essere stato penalizzato da un altro concorrente che ha violato delle regole, presenta un ricorso al giudice di regata che, sentite tutte le parti interessate e ricevute un certo numero di segnalazioni.

Canoa

Con il termine canoa/kayak vengono usualmente indicati vari tipi di imbarcazioni sportive che hanno in comune il fatto di essere spinte e manovrate con pagaie e adoperate da diverse popolazioni mondiali: la canoa ed il kayak. Si distinguono due tipi di imbarcazione: il kayak prevede la posizione seduta ed una pagaia a doppia pala con cui pagaiare su entrambi i lati. La canoa canadese prevede una posizione in ginocchio ed una pagaia a pala singola con cui pagaiare su un solo lato.

Canottaggio

Il canottaggio è uno sport di velocità e resistenza che utilizza delle barche dalla forma estremamente affusolata, nella quale gli atleti siedono su seggiolini scorrevoli detti carrelli, orientati verso poppa, e usano dei remi per far muovere l’imbarcazione. Questo sport può essere praticato su fiumi, laghi o sul mare. Le principali differenze nelle imbarcazioni usate per il canottaggio sono date dal numero di componenti dell’equipaggio, dal numero di remi azionati da ogni vogatore, che possono essere uno (“di punta”) o due (“di coppia”) e dalla presenza o meno di un timoniere (si parla quindi di “con” e “senza”).

Bissa

La bissa è una tipica imbarcazione di origine veneziana, utilizzata nella voga veneta. L’imbarcazione è lunga circa 11 metri, con un fondo piatto, e dispone di 4 scalmi (“forcole”), uno per ciascuno dei rematori in piedi. L’assenza di una chiglia, oltre a consentire una notevole maneggevolezza, conferisce all’imbarcazione un tipico andamento simile a quello della biscia d’acqua: di qui il nome bissa (=biscia). Da secoli è una tradizionale imbarcazione da pesca e da competizione nei paesi che si affacciano sul Lago di Garda.

V.I.P.

Domenica 8 settembre 2013, sul lago di Comabbio (Corgeno di Vergiate – Varese) il fantastico equipaggio del Centro Nautico Bardolino, composto da Michele Bertoncelli e Paolo Tacconi,  si è confermato, per il secondo anno consecutivo, Campione Italiano nella categoria VIP 7,50 di voga alla veneta. I Campionati Italiani, organizzati dalla Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso, hanno visto la partecipazione di alcune centinaia di equipaggi, provenienti dal nord e dal centro Italia, iscritti nelle varie specialità.

Non agonistiche...
Lunedì 1 luglio avranno inizio, come ogni anno in questo periodo, i corsi estivi di iniziazione per i giovani allo sport della vela, canoa, canottaggio e voga alla veneta . I corsi sono aperti ai bambini/ragazzi dai 6 anni compiuti ai 12 anni (2011-2016) per lo sport di vela e canoa, per ragazzi dai 10 ai 17 anni per lo sport del canottaggio mentre per la Voga alla veneta le iscrizioni sono aperte per i ragazzi dai 13 anni ai 17 anni. Per il 2024 i corsi di VOGA ALLA VENETA saranno solo nella settimana dal 9 al 12 luglio con un minimo di 2 partecipanti. Come lo scorso anno i corsi si svolgeranno dal Lunedì al Venerdì, dalle 9,00 alle 12,30 dove ci saranno le normali attività sportive prescelte. La fine dei corsi è prevista per venerdì 23 agosto. Ricordiamo che i posti disponibili sono limitati e quindi le iscrizioni verranno accettate fino al raggiungimento del numero massimo possibile.  Il Centro Nautico Bardolino è da oltre quarant’ anni Centro di Avviamento allo Sport del C.O.N.I per le attività giovanili delle tre suddette discipline sportive. L’esperienza dello scorso anno ha riconfermato l’ottimo successo dei nostri corsi con più di cento ragazzi iscritti tra le varie discipline.

 

PER INFO E PREZZI CHIEDERE IN SEGRETERIA.